Visualizzazioni totali

venerdì 18 maggio 2012

Spinoza e la libertà di giudizio

"Poiché l'indole degli uomini è alquanto varia e l'uno si adagia meglio a queste e l'altro a quelle opinioni, e siccome ciò che è oggetto di religione per l'uno muove l'altro al riso... che bisogna lasciare a ciascuno la libertà del suo giudizio" 

Spinoza - Trattato teologico-politico - Prefazione - p. 11