Visualizzazioni totali

domenica 18 agosto 2013

I Tre Monaci verso il Cielo.

Un eremita una notte ebbe in sogno una visione. 
Gli sembrò di stare vicino ad un grande mare, dalla riva del quale, come egli guardò, un monaco si alzò in aria con potenti ali e volò in alto verso una riva lontana e quasi invisibile. 
Mentre l’eremita si meravigliava di questo fatto, si alzò un secondo monaco, ma con ali più deboli, così che riuscì a sollevarsi solo di poco sopra le onde, e solo dopo una lunga fatica e molto pericolo, alla fine arrivò dall'altra parte. 
Tuttavia, mentre egli ancora guardava, si alzò un terzo monaco, ma con un volo talmente debole che cadde più volte in mare, sfuggendo all'annegamento soltanto con grande sforzo. 
Ma alla fine, contro ogni probabilità, anche questo monaco raggiunse la riva lontana.
Dopo molto pensare l’eremita andò dal suo superiore e gli raccontò la sua visione. Il superiore diede questa interpretazione:
Il primo monaco che hai visto è colui che aspira al Cielo in questo nostro tempo: è relativamente facile; 
il secondo monaco rappresenta quelli che affronteranno questo compito in un tempo posteriore al nostro; sarà molto più difficile; 
il terzo monaco è uno che cerca di arrivare al Cielo in un futuro molto lontano, quando sarà quasi impossibile. 
Sii lieto di vivere nel nostro tempo, ma non dimenticare questo:
Lo sforzo del terzo monaco è più importante di tutto il resto.

domenica 11 agosto 2013

C'È BISOGNO DELL'AMANTE!

"The Summoning of the Muse" di A. Andrew Gonzalez

C'È BISOGNO DELL'AMANTE!

Questa affermazione, in un primo momento, può sembrare rozza ... ma non è detto che lo sia.
Che vuol dire Amante? 
L'Amante è chi o ciò che ispira la Passione.
L'Amante è chi o ciò che occupa i nostri pensieri prima di addormentarci ed al nostro risveglio, e che talvolta non ci fa dormire. 
L'Amante conferisce un significato ed un motivo alla vita, distogliendoci dalla banalità e futilità della monotonia.
Volere ed Amare danno un senso all'esistenza. 
Senza Passione non siamo nulla e non diventiamo nulla. 
Senza l'Amante il nostro percorso non può proseguire perché senza il Fuoco della Passione il motore dell'anima umana si ferma.
A volte l' Amante è il nostro partner, altre volte una persona che non è il nostro coniuge. 
Altre volte ancora può non essere una persona ma una attività che porta a trascendere verso la realizzazione spirituale come: la ricerca scientifica, la letteratura, la musica, lo sport, il lavoro; oppure una persona che diviene musa ispiratrice di tali attività. 
In ogni caso, L'Amante è "qualcuno" o "qualcosa" che ci fa amare la vita ed il nostro percorso e ci consente di proseguirlo con Passione.  
Senza l'Amante non ci può essere Passione; senza Passione il percorso diventa pesante e subentra la paura di proseguire. 
Senza l'Amante l'Oggi ed Ora diventa Domani e Dopo... la mancanza di Passione diventa inedia ed angoscia e il cammino rallenta per poi fermarsi. 
La relazione tra gli Amanti non è immediata e semplice, questa è una variopinta amalgama di bellezza e dubbio, fugacità ed eternità, aspro e dolce. Sono le nozze alchemiche di diversità e opposti di Sole e Luna di Eros ed Agape. Questa è un'unione fatta spesso di incertezze, se queste incertezze non prevalgono allora si ottiene l' ispirazione. 
L'unione con l'Amante porta ispirazione ed intuizione quale frutto di unione tra le contraddizioni. 
Volere ed Amare... o meglio forse dire: Volere è Amare.
Dobbiamo dedicare  affetto e dedizione a tutto ciò che facciamo. 
Una vita senza Amante è una vita senza Passione e senza Passione non c'è Vera Vita.
L'Amante ci fa sposare con la vita!
G.D.


sabato 10 agosto 2013

Purificazione Estiva

Amo la pioggia estiva... 

è un archetipo di purificazione... 

un battesimo della Terra da parte del Cielo... 

verso una nuova iniziazione.

G.D.

venerdì 9 agosto 2013

LO SCETTRO E IL GLOBO


LO SCETTRO E IL GLOBO.
Il potere regale ha come emblema lo scettro e il globo.
Quando un personaggio viene rappresentato con uno scettro nella mano destra e un globo in quella sinistra, ciò indica che si tratta di un personaggio regale.
Lo scettro e il globo simboleggiano l’attività dei due principi: maschile e femminile.
Il principio maschile è sempre rappresentato da una linea retta (scettro, caduceo,  lancia, spada, pilastro, albero, etc. ) e dalla mano destra.
Il principio femminile è invece rappresentato da linee curve (qualsiasi oggetto cavo o arrotondato: sfera, vaso, coppa, grotta, etc.) e dalla mano sinistra.
L’atto di tenere lo scettro e il globo sta a significare che si comprendono i due principi e che si sa "operare" con essi.